Silvia Angiolini

La mia storia

Dallo Zecchino D’oro a Bimbimusicali: la mia storia in breve

La mia passione fin da bambina è sempre stata quella di cantare e suonare.

A 9 anni decisi di intraprendere lo studio del pianoforte e poco dopo mi ritrovai nel 1988 alle selezioni dello Zecchino D’oro condotte dal mitico Cino Tortorella.

Guarda il video

La musica e più in generale il linguaggio musicale hanno sempre rappresentato bene la mia personalità: una parte matematica e analitica, ereditata dal mio grande papà che aveva fatto dei numeri il suo mestiere, e una parte creativa, ereditata da mia mamma, insegnante e pittrice.

Questo duplice lato del mio carattere mi ha portato ad ottenere due lauree; in economia prima e in scienze dell’educazione poi e a coltivare anche la mia predisposizione alla spiritualità con lo studio professionale dell’organo.


A seguire, la mia passione per i bambini mi ha indirizzato verso l’utilizzo della musica nella relazione prima (diploma in musicoterapia) e successivamente mi ha portato a specializzarmi nell’insegnamento della musica per i bimbi da 0 a 6 anni, collaborando al contempo con nidi e scuole materne.

Tutto questo tra una gravidanza e l’altra.

Dal 2011 ad oggi sono arrivati i miei 4 “bimbi musicali”.

I piccoli maestri

Diventare mamma è stato come unire i puntini delle mie esperienze e dei miei apprendimenti.

I miei veri maestri sono stati e saranno sempre loro, i miei “bimbi musicali”.

Guardando loro ho capito qual è il vero problema che divide il mondo degli adulti da quello dei bambini.

In verità non c’è un problema vero e proprio; adulti e bambini vivono solo due mondi diversi ed ogni mondo viaggia su proprie frequenze.

Un giorno ho avuto un’illuminazione: ho capito che solo il linguaggio musicale, fatto di frequenze sonore, poteva essere in grado di creare un ponte comunicativo tra i due mondi.

Questo ponte si chiama relazione ed è come un arcobaleno che pone le proprie basi su emozioni, affetti, vissuti che adulti e bimbi sperimentano interagendo tra di loro.

A questo punto non potevo non rivelare a tutte le mamme che, per creare una relazione solida e profonda con i propri bimbi, il solo modo era imparare a “suonare la loro stessa musica”, conoscere, cioè, il loro “linguaggio musicale” e
imparare ad usarlo per “sintonizzarsi” sulle loro stesse frequenze.

Lo psichiatra e psicoanalista statunitense, Daniel Stern (1934-2012), specializzato nello sviluppo psicologico infantile è stato il primo ad intuire questo e coniare il termine “sintonizzazione affettiva” e i più recenti studi di fisica quantistica stanno gradualmente portando alla luce che la realtà, i mondi in cui siamo immersi comunicano grazie alle frequenze sonore che ci caratterizzano.

La mia tesi in musicoterapia

La mia tesi (in musicoterapia) "Sintonizzazione affettiva, empatia e regolazione delle emozioni: Osservazioni ed evidenze pratiche della relazione sonora nel contesto musicoterapico" esplora il rapporto mamma-bambino alla luce del modello della sintonizzazione affettiva eleborato da D. Stern.

Traendo spunto dalla relazione madre-bambino, Stern elabora il modello della sintonizzazione affettiva. Questo, portato a livello di consapevolezza dal professionista, può essere utilizzato nella terapia per aiutare la persona a fare unità tra le varie parti del sé.

L’obiettivo che la tesi si propone è quindi quello di esplorare il rapporto parentale alla luce di questa teoria e rendere evidente che essa può essere utilizzata anche nella pratica musicoterapica.

In questo lavoro, quindi, la teoria di Stern e i modelli affini vengono declinati, non solo dal punto di vista teorico, ma analizzati anche dal punto di vista pratico, avendo come riferimento le esperienze di tirocinio effettuate in questi anni.

Nella tesi sono inoltre presi in considerazione i concetti di empatia, e regolazione delle emozioni che completano il quadro teorico che il musicoterapista deve avere come riferimento nell’attività professionale.

Nasce Bimbimusicali.it

Ho partorito, così, il mio nuovo progetto Bimbimusicali.it, un nuovo strumento che desidera aiutare tutte le mamme che hanno in particolare bimbi nella fascia 0-6 anni a gestire le loro emozioni, creando al contempo una relazione efficace e profonda, grazie al metodo della sintonizzazione affettiva.

Seguimi in questo viaggio, io e te abbiamo molte cose in comune, vorrei mostrarti come imparare a parlare lo stesso linguaggio musicale del tuo bimbo, della tua bimba.

Ti aspetto dall’altra parte.

Stay tuned!